mercoledì 7 maggio 2014

Chi di poesia ferisce ... :-)

Ero giusto impegnata a scrivere una roba noiosissima quanto arriva Why con una proposta che davvero non si può rifiutare e che mi trova preparatissima: scambio di poesie.
Non sono un’esperta di poesia, proprio per niente, ma in questi giorni io e Ale stiamo rileggendo un libro che è stato il regalo prezioso di una strega buona che ci vuole bene (Monica, partecipa anche stavolta se hai voglia!).
 
Si tratta di Rime di rabbia di Bruno Tognolini, il mitico.
Scelgo due poesie, una ironica e l’altra durissima, entrambe straordinarie.
Sono le preferite di mio figlio, lui che conosce se stesso e lui che si erge a difensore di ogni piccolo che non può decidere da solo se ha caldo o freddo (capite perché gli amici ci hanno abbandonato?! Ogni volta cazzia gli adulti di turno ad ogni intervento sui figli ...).

Come sempre sono anarchica nelle “catene”, quindi lascio aperta la porta a chiunque voglia “battagliare” a suon di poesie.
Grazie Why per questo intermezzo piacevole, pensando al mio bambino.
 
 
Mettiti la felpa, vento della sera
Mettiti la felpa, magico orso bianco
Copriti la testa, mitica pantera
Lupo della steppa non sudare che sei stanco
Saltano i delfini, strisciano i serpenti
Corrono i topini irraggiungibili e contenti
Vola l'uccellino, scavano le talpe
Sudano un casino ma non mettono le felpe
Io son solo umano
Ho gambe da nano
Io non posso correre come quel vento nudo
Perché se corro sudo
Perché se corro cado
Perché se corro chissà dove vado
Sono un bambino umano
Ma non è mia la colpa
Perché mi devo mettere la felpa?
 
 
 
Voi ridete, bisbigliate
Quando arrivo ve ne andate
Io son solo, sono stanco
Ma voi siete solo un branco
Siete un gregge scemo e duro
Quando arriverà il leopardo del futuro
Io da solo scapperò
E voi in branco no

21 commenti:

  1. bellissima la rima del branco, non solo per le rime,le parole, ma per il suo grande contenuto
    ciao valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, ce ne sono diverse sull'argomento e una più illuminante dell'altra, aiutano a ridimensionare il peso del gruppo con poche parole efficaci ed immediate.

      Elimina
  2. che meraviglia Tognolini, avendolo sentito declamare dal vivo ora me le leggo con la sua cadenza sardoRAP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora provo ad immaginarmela anch'io, in attesa di poterlo ascoltare da qualche parte :)

      Elimina
  3. Lo sapevo che qui ci sarebbero state parole forti e belle! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per lo spunto, diffondere Tognolini mi rende proprio felice!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Bene! Sono certa che lo amerai e anche la tua bambina.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Hai ragione, anche per me sono state una sorpresa, ad ogni pagina restavo più stupita ed ammirata dall'acume di questo autore che usa parole apparentemente semplici per puntare il dito esattamente dove serve.

      Elimina
  6. Bruno Tognolini è straordinario. Siamo stati fortunati ad aver avuto la possibilità di ascoltare le Rime dalla sua voce: ci ha incantati. Ho letto e riletto Rime di Rabbia insieme a Bambino e insieme ai miei studenti mille mila volte. Ci sono più insegnamenti in quelle parole che in libroni di pedagogia e trattati sulla genitorialità.
    Ho anche imparato che se Bambino mi dice che ha caldo, non devo obbligarlo a indossare la felpa! ;)
    Non riesco a partecipare all'iniziativa, mia carissima Marzia, perché anche per queste poche righe sto rubando tempo al sonno e alla lettura di un altro libro di Bruno Tognolini che non conoscevo e che lui stesso mi ha invitata a leggere (e che, come immaginavo, non solo non mi ha delusa, ma anzi mi ha *rapita*, nonostante il tempo di Maggio sia tiranno e Gatto Grosso non stia bene...).
    Sono felice che il libro sia piaciuto anche ad Alex. Sentivo che sarebbe stato così...;)
    Un abbraccio,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto tutto perfettamente tu <3!

      Elimina
  7. Grazie per avercelo fatto conoscere a te e a Monica! Forse posso leggerlo anche al mio quattrenne e alla mia treenne : la rima della felpa la immaginerebbero come un albo illustrato calandosi nei panni del protagonista!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad ogni età si può cogliere un significato diverso, qualche poesia li farà ridere per la "parolaccia" (molto innocente!) che ogni tanto scappa. Crescendo troveranno molto di più ma sono certa che la prima ad amare questo libro sarai tu :)

      Elimina
  8. Corro subito a comprarlo! A noi piace tutto quello che ha a che fare con la rabbia, a me e al mio bambino arrabbiato...Grazie come sempre per la dritta. A breve spero di risponderti "lungamente" per vie private :-) Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi piacerà sicuramente!
      Grazie per tutto il resto ...

      Elimina
  9. In ginocchio sul granturco....come mai non conosco Tognolini? Nella lista dei desideri da realizzare a brevissimo :-D
    Grazie per la rivelazione. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Addirittura sul granturco ... no! :D
      Grazie a te per avermi segnalato nel tuo post settimanale, questo libro lo diffondo con una grandissima gioia.

      Elimina
    2. Non ringraziarmi, come si fa a non condividere versi come questi! Un abbraccio e a presto ;-))

      Elimina
  10. Bellissime. Come sempre lasci il segno.
    P.s. ti ho scritto una mail in privato segnalando un articolo.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille del pensiero, ogni informazione per me è un pezzo in più del puzzle e quindi preziosa.

      Elimina

Scrivere è bello ma leggere è anche meglio. Grazie per il tuo commento ...