mercoledì 8 gennaio 2014

Due anni!

E rieccomi qui! Buon 2014 a tutti!
Questo nuovo anno mi è simpatico, lo abbiamo iniziato in modo allegro e sereno, l'oroscopo pare essere dalla mia parte e ho definito con precisione obiettivi e priorità.
Forse per la prima volta nella vita mi sono davvero preparata, ammesso che ci si possa preparare alla vita. Diciamo che ho scelto cosa desiderare e cosa buttare giù a mo' di zavorra.
Ed è una bella sensazione, a prescindere da quale sarà il risultato.

Pur essendo così concentrata sul presente mi è capitato di rileggere i primi post di questo blog e ... cavoli, sono passati due anni! Ho pubblicato le mie prime riflessioni di inizio anno proprio l’8 gennaio 2012 e con piacere mi sono resa conto di quanto è accaduto da allora.


Per quanto riguarda l’ascia sul mio uscio, devo dire che ora passa molto tempo disoccupata :-)
Quest’anno siamo riusciti a mantenere la nostra stramba tradizione familiare di San Silvestro ed è stata una bellissima giornata: un sole splendido, poco traffico, qualche ottimo acquisto e soprattutto nostro figlio sufficientemente tollerante. Ok, tutto è migliorabile ma questo Capodanno lo ricorderò con un bel sorriso e un grande grazie.
Mi sento di nuovo abbastanza forte per affrontare le sfide che la mia famiglia richiede, sia come madre sia come figlia, anche se ho deciso che farò fare il lavoro sporco ai miei pensieri buoni e lascerò andare le ansie peggiori così che se ne possa occupare qualcun altro.

Tornando al blog, è incredibile quante nuove persone sono entrate nella mia vita, soprattutto virtualmente ma anche in carne ed ossa. Amicizie vere, condivisioni meravigliose, parole scambiate ed emozioni tangibili.
Ho iniziato a scrivere per sfogare la parte più dura del mio essere madre, per posare a terra qualche pietra del cuore, per fare gruppo con altre genitorialità complicate. Ed è successo ma è stato anche molto di più. Perché spesso dolori che paiono diametralmente opposti finiscono per assomigliarsi e per riconoscersi anche solo attraverso qualche frase scritta nei giorni bui.

E’ innegabile che riuscire a scambiare esperienze con un genitore che vive una situazione simile alla mia sia come bere acqua fresca in una giornata torrida. La solitudine è il dolore più grande che ho provato in questi anni e grazie al blog si è ridotto incredibilmente.
E amo ogni commento gentile, ogni posizione contrastante, ogni dibattito.
Amo scrivere quindi amo chi decide di dedicare del tempo prezioso per leggere le mie righe.
Amo mio figlio quindi amo chi si appassiona a lui, chi mi manda disegni e regali, chi mi indica spunti e nuove idee, chi mi chiede come sta e si interessa dei suoi progressi.
Amo anche chi passa di qui senza lasciare commenti o chi può giustamente pensare che io parli sempre della stessa trita “dura vita del povero genitore incompreso”.

Sulla mia piccola barca c’è posto per tutti.
Ed è proprio una barca. Talvolta il vento è in poppa e le parole fluiscono come onde rapide e luccicanti sotto il sole estivo, altre volte è una zattera che latita in bonaccia nel silenzio assoluto.
Ma a me piace così, voglio stare qui solo con la gioia e l’emozione del primo post, diversamente preferisco ascoltare.

Grazie per questi due anni insieme, grazie di cuore.



41 commenti:

  1. Grazie a te che hai un cuore grande :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei un ospite speciale della mia barca ... insieme ad Elisa, eh!

      Elimina
  2. Grazie a te Marzia, non sai quanto ti sento vicina. Buon anno nuovo a te ed alla tua bella famiglia! Baci Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto carina, Roberta. E' il senso del mio scrivere e mi fa sentire davvero parte di una comunità.

      Elimina
  3. Tanti auguri... due anni sono importanti per un blog. Secondo me significa che se sei ancora qui ed hai ancora voglia di scrivere ti ha dato ciò che stavi cercando. Io, personalmente, sono contento che tu continui a farlo perché non si passa mai invano da queste parti. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino tu abbia ragione, ho rallentato molto la mia presenza sul web ma non desidero rinunciarci, finché troverò così tanto. Il mio intento è di ricambiare in parte ciò che mi viene regalato da tutti voi.

      Elimina
  4. Sai qual è il tuo dono secondo me?
    Mi fai venire voglia di provare a indossare un paio di scarpe diverse dal solito, giusto un paio di numeri in più, e così mentre cammino imparo qualcosa. E forse dopo trovo un modo nuovo di camminare nei miei soliti percorsi. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella frase, proprio bellissima! Me la sono riletta tante volte e spero di averla interpretata nel modo giusto, in ogni caso me la terrò a mente :)

      Elimina
    2. Spero di averla scritta nel modo giusto eh eh
      Ti abbraccio

      Elimina
  5. Auguri, miei cari amici marinai! Che sia un 2014 col vento in poppa e il mare più calmo e più azzurro che possiate desiderare.
    Grazie a voi per essere stati bussola e avermi aiutato a correggere le coordinate di viaggio di insegnante alla deriva! ;)
    Ci si vede all'arrivo del vento di scirocco. Siamo quelli che vi aspettano sull'isola dei gabbiani! ;)
    Un abbraccio,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, chissà quando arriverà il vento giusto ... mi mancate, sai? Uno dei prossimi giorni ti chiamo che almeno due parole le rubo alla tua vita sempre di corsa :)
      Vi bacio!

      Elimina
    2. Chiama, chiama! Così mi dai l'opportunità di rallentare un po' che è sempre bello! E poi adesso ho un telefono meno...vintage! ;)

      Elimina
  6. Evvaiii Marzia, sapevo che ti saresti ricaricata durante le vacanze!!! Anch'io ero stanchissima, arrivata proprio alla frutta...Bellissimo post per iniziare questo nuovo anno. Mi ritrovo quando parli di "dolori che paiono diametralmente opposti finiscono per assomigliarsi e per riconoscersi anche solo attraverso qualche frase scritta nei giorni bui" e di "solitudine". Per risollevarsi dal dolore esiste infatti una sola medicina e si chiama "condivisione". Anch'io mi sento meno sola e questo lo devo anche a te. Un abbraccio e buon anno! Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, hai ragione e speriamo che duri! Siamo una bella squadra che - pur spalmata in tutta Italia e non solo - riesce a stringersi forte nel momento del bisogno.
      Grazie per esserci sempre, Flo.

      Elimina
  7. Auguri Marzia! Da chi passa di qui e legge, senza commentare, per amicizia e per il piacere di leggere la tua scrittura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E va molto bene così, l'amicizia si sente anche nel silenzio.

      Elimina
  8. BUON ANNO anche a voi!
    Che il nuovo anno sia sempre più generoso del precedente ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sarà, lo sarà ... ho fatto richieste precise per questo 2014 ;)
      Crederci non mi farà male, giusto?!

      Elimina
  9. Ma grazie a te Marzia cara, buon anno ancora! E' un piacere leggerti così e prendere posto sulla tua barca che sta diventando un transatlantico! Con te al timone io non ho paura mai.
    PS. Pare sia l'anno del sagittario eh. Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero felice che ti fidi ... farò il possibile per non naufragare :)!
      Sì, è l'anno dei segni di fuoco sia il sagittario sia il leone ... pare che il cielo non fosse così positivo da 12 anni ... evvai!!

      Elimina
  10. Che bello leggerti così! E' bello sapere che un po' di calore noi lettori te lo trasmettiamo e che in qualche modo ti abbiamo aiutata. E' bello sapere che l'umanità travalica i bit e i digit. E poi è vero anche che, almeno nella mia esperienza, rimane sempre il desiderio di conoscersi. E comunque trovo bellissimo il commento di mamma che emozioni che faccio mio!
    Un abbraccio affettuoso e buon anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi avete aiutata moltissimo! Ho trovato davvero umanità vera e un braccio a cui appoggiarmi, non avrei potuto immaginare di meglio :)

      Elimina
  11. Buon anno e buon compleblog!
    Da quando ti leggo ho imparato che nell'affrontare l'educazione ci sono tante sfumature, come quelle dell'arcobaleno, e a sospendere il giudizio. Grazie!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dici mi rende molto felice, la sospensione del giudizio è la cosa più difficile ... anche per me!

      Elimina
  12. Grazie a te per aprirti con noi e buon 2014!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno scambio che funzioni presuppone onestà e questo spero di offrire, almeno questo. Un abbraccio!

      Elimina
  13. Grazie a te per aver messo in acqua questa tua barca, dove io salgo volentieri da un bel pò di tempo oramai.
    Un carissimo abbraccio e che il 2014 sia proprio come tu lo desideri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, quest'anno sono certa ci porterà tanti desideri esauditi, non so perché ma lo penso davvero. E anche per voi arriva il momento di raccogliere i buoni frutti che avete amorevolmente seminato, lo leggo in ogni tuo post e ne sono molto contenta.

      Elimina
  14. Sono in ritardo, ma...buon compliblog!
    E grazie per la ricchezza delle riflessioni che mi fai fare.
    P.S. Anche a me (e non so perchè) questo 2014 è simpatico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sempre in ritardo ultimamente ma cerco di arrivare comunque :)
      Sulle riflessioni importanti tu ne sai qualcosa, le tue frasi mi hanno tenuto compagnia con pensieri davvero molto utili.

      Elimina
  15. Buon compleblog ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Stesso mare stessa barca e io ci salgo in punta di piedi e con attenzione. Grazie e buon anno cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo so che pur con mari di burrasca diversi ci sono momenti in cui la rotta che percorriamo è la stessa. E la tua fede nell'amore mi aiuta davvero tanto.

      Elimina
  17. Buon compleanno al blog e all'uscio per l'ascia. .. e tu come stai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la domanda ... diciamo che sto bene, cercherò di rispondere meglio appena riesco a sedermi con calma.

      Elimina
  18. Grazie a te, perché arricchisci chi ti legge e sei quel famoso " valore aggiunto". Grazie perché ti mostri con franchezza, sinceramente acuta, profonda, vera. Grazie perché non trattieni ma restituisci cose belle. Grazie per raccontare del tuo piccolo grande uomo infinito, dei vostri mondi.
    Grazie per la tua specialità.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti, ora sono emozionata, parole bellissime ... come sono le tue. Grazie!

      Elimina
  19. grazie a te, al tuo bimbo, alla tua famiglia. al tempo che dedichi a noi.
    grazie e, alla tua barca, sempre buon vento!

    RispondiElimina

Scrivere è bello ma leggere è anche meglio. Grazie per il tuo commento ...