mercoledì 19 giugno 2013

Di ispirazione e dintorni

Ho voglia di aria e di leggerezza, mi sento una mongolfiera con troppa zavorra.
Sarà l'improvviso caldo, di cui non mi lagno ma rende tutto più lento.
Saranno i giorni di sospensione e caos in ufficio in attesa di qualcosa che ora è solo un sussurro.
Saranno i primi giorni di vacanza di Alex che lo vedono sovrano assoluto e insopportabile del suo regno casalingo.
Saranno gli acciacchi dei miei genitori che vivono un momento di recrudescenza.
Sarà l'invidia sottile verso le colleghe/amiche che riescono a delegare i figli a qualche parente benevolo disposto ad una vacanza lontano da casa.
                                                              
Io vorrei una settimana.
Dopo 8 anni ho bisogno di una settimana in cui essere solo me.
Né madre né figlia.
Sola. E magari per qualche ora moglie. Basta.

Mi devo accontentare di una serata, questa serata. Non è molto ma si presuppone che la giornata finisca meglio di come è iniziata
Arriverò a casa e per almeno mezz'ora sarò da sola. Io e la gatta.
E già assaporo il mio momento di vuoto e di meditazione. Insomma meditazione è una parola forte e importante, io sono ancora alle prime armi e cerco di lavorare almeno sulla respirazione, concentrandomi sull'aria che entra ed esce da narici e addome, per evitare di stare troppo in apnea. Perché se i pensieri cerco di tenerli il più possibile volti al positivo, il corpo spesso si contrae e resta come appeso tra lavoro, arrabbiature, traffico, e quant'altro. Avete mai fatto caso a come nei momenti di tensione l'aria tenda a rimanere bloccata? E come ci si senta subito meglio facendo un bel respiro profondo?

E allora ho pensato a due parole legate dalla stessa origine etimologica: INSPIRARE ed ISPIRARE.
Ossia, attirare aria pulita nei polmoni e pensieri buoni nella testa.
Mi piace questo legame tra mondo fisico e immaginazione. Mi piace vedere quanto 15 minuti di vuoto riescano a srotolare tensioni e rasserenare orizzonti. Putroppo al momento questi benefici hanno breve durata ma sono convinta che con la pratica riuscirò a conservarli più a lungo.
In queste poche settimane di blanda meditazione (sfruttando qui e là i pochi momenti tranquilli) ho ripreso il filo di una storia che avevo accantonato diversi anni fa. Mi è tornata in mente, ispirata da una canzone apparsa alla radio in un momento particolare.
Sto ritrovando personaggi e immagini che guardati dal mio nuovo punto di vista - del resto invecchiare ha almeno l'indubbio vantaggio di moltiplicare i piani di visibilità - assumono significati inaspettatamente profondi.
E così di ispirazione in inspirazione costruisco una realtà alternativa che ora mi tiene sveglia in piena notte e ora mi fa vivere sogni vividi come non mi accadeva da prima della maternità (troppo sonno per poter sognare ...).

Dunque io vado a godermi le mie poche ore di libertà e poiché vorrei concentrare in esse una settimana intera ... credo che alla fine ozierò e basta!
Come la mia gatta accaldata :)

40 commenti:

  1. Goditele tutte..poche ma buone! Con mia somma, benevolissima invidia, che anche un'ora sola qui sarebbe merce preziosa.
    Su un altro piano: visto questo tuo piacere e interesse per meditazione e respirazione, hai mai sentito parlare/provato il rebirthing o conscious breath? Ha un nome un po' zen e altisonante, ma è un'esperienza indescrivibile che secondo me potrebbe essere nelle tue corde..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Godute tantissimo! Prima solitudine, poi cena e dopocena con marito ... insomma una pacchia ;)
      Per il rebirthing sinceramente no, non lo conosco ma cercherò informazioni che suona bene.

      Elimina
  2. Servono a tanto le pause, proprio come nella respirazione tra l'inspirazione e l'espirazione, è il momento del cambio, della sospensione,indispensabile, dopo il quale è necessario riprendere una delle due azioni vitali.
    Buona respirazione o qualunque cosa tu desideri fare.
    P.S. Ma non glielo ancora detto alla tua gatta (bella, bella, bella!) di togliersi la pelliccia?! Io glielo dico sempre d'estate ai miei due amici pelosi, ma loro non mi ascoltano, si limitano ad una timida muta! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io provo a dirglielo tutte le sere ma lei sostiene che così è molto più elegante, e come darle torto :)

      Elimina
  3. io penso che la notte è fatta per vivire altre vite,immaginarie naturalmente. a me piace molto sognare ad occhi aperti....
    mi raccomando non fare nulla in quella mezz'ora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così è stato, il nulla! Meraviglioso ...
      Sulla notte sono d'accordo con te e adesso che ho ricominciato a sognare mi diverto molto di più.

      Elimina
  4. Non c'è niente di meglio di un pò di sano ozio per rilassarsi davvero :-)))
    Spero tu ti possa concedere questo piccolo "lusso", cara Marzia!
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lusso concesso, oggi ne provo ancora i benefici che probabilmente passeranno stasera al rientro a casa :)

      Elimina
  5. La mia maestra di yoga ci dice sempre, quando espiriamo, di "lasciar andare" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero la cosa più difficile "lasciare andare", ci vorrà ancora tanto allenamento per me ...

      Elimina
  6. ozia ozia, quando puoi, e cerca di far entrare tanti bei pensieri positivi.
    TI ABBRACCIO FORTE
    Sandra quella di natallia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì, tanti pensieri positivi! Grazie Sandra!

      Elimina
  7. Goditi il momento. Io ho un peso nel petto stasera e ho bisogno anch'io di leggerezza.Domani mattina spero di levarmi questo masso che mi chiude la bocca dello stomaco e poi...avrò la mia ora di Tai chi per rilassarmi :-) Flo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero davvero che il peso se ne sia andato e che il Tai Chi abbia fatto il resto. Un abbraccio ...

      Elimina
    2. Il peso se n'è andato anche se dopo un'ora di discussioni con le maestre mi sono rimaste molte perplessità...l'ora di Tai Chi l'ho saltata perchè ho fatto troppo tardi e non avevo ancora pranzato (se non avessi pranzato a Tai Chi sarei svenuta!). In compenso stasera ho fatto una bella doccia ed ora sono qui a oziare rilassata dopo aver preparato la cena e in attesa che mio marito faccia addormentare la bimba! Stanotte una bella dormita farà il resto...

      Elimina
    3. Benssimo! Ho letto del vostro incontro, certamente i semi si vedranno il prossimo anno, quindi che l'estate abbia inizio :)

      Elimina
  8. Anch'io come te priva di particolari aiuti sospiro una pausa pranzo a casa solitaria, mezzora di quiete e di silenzio.
    E quando ci sono, me li godo tutti, faccio il pieno e mi do all'ozio, che per una maniaca del controllo come me...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi maniache del controllo siamo le peggiori a gestire l'ozio ;)
      Ma ogni tanto ci vuole assolutamente!

      Elimina
  9. Ommamma come è bello il silenzio del sonno degli abitanti della casa dopo una giornata come quella che ho passato oggi! Goditi i tuoi momenti Marzia. Te li meriti; ce li meritiamo tutte noi: figlie, mogli, mamme. Solo i gatti possono profanare questi momenti, ma loro sanno sempre renderli più speciali senza fare nulla, a parte le fusa.
    (Sto ancora nel tunnel, ma la luce è meno fioca).
    Un bacione,
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia al tunnel ... coraggio che ci sei!
      Già, la gatta miagolina è una compagnia discreta e rilassante, lei è la benvenuta anche nel vuoto mentale.

      Elimina
  10. ti auguro un momento di intensa leggerezza e che coinvolga tutta la serata, che sia solo l'inizio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la serata è andata molto bene, certo poi la vita ricomincia a correre come prima ma almeno un mattoncino di pace l'ho messo!

      Elimina
  11. Come ti capisco... Io non vedo l'ora di tornare in Italia sperando di riuscire ad avere qualche ora solo per me lasciando i bimbi un po' ai nonni. Chissà se riuscirò, ne ho un bisogno vitale. Ora qui sono le 10 di sera, mio marito è ad una cena di lavoro e i bimbi dormono, ecco questo per ora è il massimo che mi posso permettere: qualche ora notturna tutta per me prima che il sonno mi sconfigga. Seduta fra tanti cuscini, pc o libro sulle ginocchia e la mia ormai irrinunciabile tisana di zenzero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono proprio quei momenti di solitudine che descrivi che mi mancano di più. Mio figlio ha sempre dormito poco, se lo mandassi a letto alle 21 me lo ritroverei in giro alle 4 del mattino ... Quindi le serate si allungano ma io poi crollo dal sonno! Buona la tisana allo zenzero :)

      Elimina
  12. Ogni tanto ci vuole e, comunque, ci vorrebbe più spesso.

    La notte è sempre di ispirazione. E' come rubare del tempo al giorno per aggiungere qualche ora in più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più spesso sì ... diciamo che tra pochi anni Alex sarà in grado di guardarsi da solo per qualche ora, quindi almeno le uscite di noi genitori potranno intensificarsi un po' ...

      Elimina
  13. Brava! Io ho deciso che devo dedicare più tempo a me stessa. Ed è molto intrigante questa distinzione fra inspirazione e ispirazione! Io poi amo la notte, fosse per me andrei sempre a letto alle 2, ma non si può. Ozia, ozia, è ormai un lusso vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avere la gestione totale del divano e del telecomando è inebriante :)
      Amo anch'io la notte, per fortuna non mi servono tante ore di sonno ma le giornate sono particolarmente faticose in questo periodo e così mi si accorciano, uffa!

      Elimina
  14. Te ne auguro tanti di questi momenti. Servono, aiutano, rigenerano.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo, Raffaella, speriamo ... sono puro ossigeno!

      Elimina
  15. uh che bello questo post.
    perchè tratta un paio di argomenti che in questo momento mi interessano molto. anzi tre: ispirazione, meditazione, una storia da raccontare.
    (il quarto, è il tempo che non basta mai)

    mi sa che avremmo moolti argomenti da trattare, tu e io...
    intanto, lasciati ispirare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, tanti argomenti in comune ... magari un giorno li mischieremo davanti ad una bella tisana!

      Elimina
  16. Momenti come questi sono davvero un toccasana per noi mamme poco abituate ad aver qualcuno che si prenda cura un pò dei figli al posto nostro. Anch'io ne avrei tanto bisogno però prendo quello che arriva in questi giorni, una nonna che viene a trovare i nipoti e io che posso uscire un attimo a far la spesa, purtroppo a volte sono così abituata a non chiedere aiuto per avere un attimo per me stessa, che non lo chiedo mai perchè mi sembra di rubare :( prima o poi devo assolutamente accantonare i miei sensi di colpa e prendermi un attimo per me e non solo quando serve far qualcosa :)
    buon rilassamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, al bando i sensi di colpa! Quella serata di pace mi ha consentito di arrivare serena al fine settimana "lungo" che abbiamo appena trascorso in Emilia da una cara amica, e sono stati giorni davvero belli, i migliori che abbiamo mai passato fuori con Alex ... alla fine se stiamo bene noi stanno meglio anche i nostri piccoli :)

      Elimina
  17. Io sto programmando due gg di fuga con mio marito in una SPA e tremo xchè tutto deve essere programmato al minuto. Cmq darei un arto x 8 gg consecutivi da sola. Oh se ne ho bisogno!! Cmq anch'io sto vivendo un periodo di leggerezza mista a malinconia che fa parte del mio carattere ma che riesco a gestire. Propongo una fuga Torino-lugano alla thelma & louise

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah, bella la fuga Torino-Lugano! Io ci sto ma chiedo un finale più allegro :D

      Elimina
  18. Le ore di solitudine, come sai, per me sono vitali, anche se morirei senza la mia famiglia :)
    Un bacio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti la solitudine mi serve soprattutto per stare meglio con loro ... ci ho messo un po' ma l'ho capito!

      Elimina
  19. Cara Marzia, che bello sentirti parlare di meditazione... io l'ho praticata con una buona costanza per molti anni, ma da quando ho avuto la bimba mi sono persa e non sono ancora riuscita a ricollegarmi... mi é accaduto peró di fare dei rilassamenti guidati al corso Montessori che sto frequentando e questi pochi momenti mi hanno donato una sensazione molto bella, che voglio condividerti: quello spazio inifinito che si crea fra inspirazione ed espirazione; un'attesa densa di vuoto, che mi ha donato sensazioni cosí nitide sul mio stato, cosí dolci ed a volte amare, ma sempre molto "puntuali" come un fedele specchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sono all'inizio ma mi piace molto e spero di avere la tua stessa costanza per i prossimi anni, del resto è il momento giusto non avendo più un bambino piccolo da accudire.
      Credo sia il momento di accudire un po' me ...

      Elimina

Scrivere è bello ma leggere è anche meglio. Grazie per il tuo commento ...