mercoledì 26 dicembre 2012

Cronache natalizie (e poi sano oblio)

La sera di Natale, relegata in cucina dai due uomini impegnati in uno dei giochi portati da quel generosone di Babbo Natale, mi sono trovata davanti (per caso perché non l’ho mai seguita) una puntata della serie Grey’s Anatomy. Le prime parole sono state:
Il figlio che hai è quello che eri destinato ad avere.”

Il primo pensiero è andato alla mia strana sorte che mi offre le parole giuste al momento giusto. Il secondo a queste ultime 24 ore, in cui ho capito parecchie cose interessanti:

domenica 23 dicembre 2012

Io disegno il Natale


Eccomi finalmente ben piantata dentro le nostre vacanze natalizie, stamattina mestieri e oggi un bel riposino che non mi capitava da quest’estate. Con in più gatta tiepida accoccolata sui piedi …

Non ho troppa voglia di iniziare il giro telefonate-messaggi di auguri, mi va di restare a guardare il dentro, a godermi il nulla e il distendersi naturale delle cose. Che tanto ci saranno cene e pranzi, ci saranno parenti e qualche amico, ci sarà una bimba nuova di zecca da andare a conoscere e ci saranno anche gli imprevisti, piacevoli o meno. Insomma accade sempre e va bene così.

martedì 18 dicembre 2012

Da disappunti ad appunti


Ed è quasi Natale.
Ed è quasi un anno di blog.
E dopo più di due mesi non ho ancora un riscontro ai test fatti da Alex.
Il mio è un disappunto più formale che sostanziale, il desiderio di chiudere una parentesi che sta aperta da maggio. In fondo abbiamo investito tempo, speranze e denaro per seguire il filo di una sensazione che sembrava condivisa.
Ma, nella sostanza, sono certa che se avessero avuto qualcosa di rilevante da dirci lo avrebbero già fatto. Soprattutto perché, grazie ad una mamma molto carina di un bambino seguito dallo stesso Laboratorio, ho saputo che questo fine settimana c’è stato un convegno dedicato ad operatori, genitori e bambini quindi la risposta viene da sé.

mercoledì 12 dicembre 2012

Non ci credo ma ...

Quando ieri ho sentito l'ennesima notizia circa la data simbolica 12/12/12 e la presunta apertura del più importante portale di energia del millennio, per un attimo ho pensato "Caspita! Bella questa cosa". È che il periodo non appare dei migliori, tutte le altre notizie che ascolto sono pessime, io sono sempre in attesa del nulla ... insomma avevo bisogno di pensare all’arrivo di qualcosa di buono.
Il mio ¾ razionale è entrato in funzione un secondo dopo facendomi presente che l’attuale calendario è una delle tante convenzioni umane, anche piuttosto recente a dirla tutta, e che quindi ‘sto portale forse non si sarebbe aperto tanto facilmente.

lunedì 10 dicembre 2012

La difficile vita da gara (d’appalto)

Parlo poco del mio lavoro, sebbene rappresenti una fetta non indifferente della mia giornata.
Diciamo che sono in un momento di disaffezione, dovuto a tante cause e ad una mia evoluzione interiore che mi ha portato ad una revisione potente delle priorità.
Detto questo, il settore in cui lavoro non è semplicissimo da descrivere, spesso ci metto dieci minuti per dare giusto un’idea e il mio interlocutore alla fine annuisce per pura cortesia.

martedì 4 dicembre 2012

La forma del mio amore

Dicono che non si puo cambiare forma, che se nasci quadrato non puoi morire tondo.
Ma non è vero, sai.
Io sono nata quadrata, quattro bei lati precisi, senza sbavature, sempre impegnata a non lasciar sfuggire niente.

Poi - otto anni fa - sei arrivato tu e a guardarti ho subito capito quanto fossi altro da me.
I tuoi mille lati, e ancor più i tuoi mille spigoli mi hanno fatto tanta paura. Perchè sfregavano sopra la mia superficie liscia e ne facevano brandelli.