giovedì 30 agosto 2012

And I'm feeling good

Metti una mattina che non c'è fretta, sì c'è da portare Alex dal dentista ma con calma.
E allora mi preparo per bene mentre lui dorme e poi lo sveglio con i baci e i grattini.
E poi facciamo una bella colazione chiacchierando.
Ci avviamo in anticipo, dobbiamo andare in uno studio diverso, quello principale è ancora chiuso.
Ci perdiamo in una babele di corridoi, "seguiamo la linea bianca" e ridiamo immaginando di stare in un videogioco.

lunedì 27 agosto 2012

Ma se alla fine fossi un pollo?

Immagine dal web

Negli anni la mia famiglia ha ereditato un gran numero di mobili (pochi antichi, molti semplicemente vecchi) e un gran numero di libri. Il tutto trova posto nella casa-magazzino di campagna di mio padre ma – per quanto riguarda i libri – taluni hanno trovato rifugio anche negli anfratti di casa mia.
In questi giorni di riassestamenti e pulizia ho avuto modo di scovarne qualcuno, dimenticato e negletto (a ragione, per la verità), e l’ho riportato momentaneamente alla luce prima di farlo tornare alla originaria vita bucolica.

mercoledì 22 agosto 2012

Il rinnovamento delle prime volte


Eccomi momentaneamente riemersa nel mondo online. Sentivo la necessità di fissare qualche pensiero, queste vacanze stanno correndo troppo veloci, ancora qualche giorno e poi sarà di nuovo routine, corse e doveri.
Lo spirito di ottimismo che mi accompagnava nell’ultimo post si è un po’ dissolto, le cose hanno preso la solita piega dolce-amara, quella che evidentemente è parte del mio viaggio e che – per quanto mi sforzi – non riesco mai a cacciare del tutto.

venerdì 3 agosto 2012

Non sono pronta per le vacanze, ma la vacanza è pronta ...

Eccomi arrivata all'ultimo giorno in ufficio. Poi tre settimane di stacco dalla quotidianità opprimente per entrare nel fantastico mondo delle vacanze aliene. Sto cercando il tasto per inserire la modalità "sono rilassata, non mi fa paura nulla" ma non lo trovo ... aiuto!
Perchè è facile dire vacanze, ma poi restano giorni e giorni da vivere 24h al giorno insieme, tre persone già sfiancate da un luglio non proprio al top. E poi c'è il resto della famiglia che invece di alleggerire si fa avanti famelica.
Eppure quest'anno qualcosa si muove. Nuovo.