martedì 24 luglio 2012

Bilanci e bilance

Oggi sono di bilanci, la pigrizia estiva mi ha fatto rimandare tutti i post "seri" che torneranno a mente più ferma. Penso e scrivo, scrivo e penso. E leggo cose leggere, senza sostanza ma tanto rassicuranti.
Inoltre sono infelicemente a dieta, quindi oltre ai bilanci, mantengo costanti rapporti con la mia nuova bilancia. Per ora va bene ma la discesa ponderale e' lenta, in linea perfetta con i miei pensieri.

Oggi penso a chi sono.
Sono una donna, una moglie, una madre.
Sono una figlia, una nuora, una cognata.
Sono una amica, una collega, una vicina di casa.

Trovo curioso che ognuna di queste definizioni richieda la presenza di altri, come se la determinazione di sé presupponesse comunque delle sponde. Ed è quello che facciamo sempre, raccontiamo noi stessi a seconda di come le palle che lanciamo rimbalzano sugli altri e ci tornano indietro. Posso essere estroverso/introverso, simpatico/antipatico, altruista/egoista, competente/incompetente, e mille altri. Ma non lo sarò mai da solo, in un mondo composto esclusivamente da me queste parole non avrebbero significato.
Ma poi dico felice/infelice, soddisfatto/insoddisfatto. E allora mi chiedo se per rispondere io debba per forza ricorrere ai limiti del mio essere un animale sociale. La mia felicità e la mia soddisfazione li ho messi davvero nella mani di qualcun altro? Ne ho solo un così limitato controllo?
Devo ammettere che sì, ho smesso di bastare alla mia felicità e l’ho spostata nel futuro irragiungibile del “se”.
Se fossi più giovanile ed estroversa, se avessi più tempo per me e mio marito, se mio figlio non avesse tanti problemi, se mia madre fosse meno ostile, se mia suocera avesse un carattere meno docile, se potessi vedere più spesso quell’amica, se il mio capo fosse più lungimirante, se la pizzeria sotto casa non avesse un dehor così chiassoso ...
È tutto vero e allo stesso tempo tutto falso. Il “se” è una malattia senza guarigione.
E me lo confermano le mie notti di nuovo piene di sogni vividi, quelli che da sempre mi dicono che ho sentimenti chiusi, che non spurgo abbastanza, che il passato recente mi ha murato dentro una gabbia che ho lasciato si costruisse. E nei miei sogni io parlo, urlo, gesticolo. Lì non mento mai, non dico mai “non importa” e invece poi importa eccome.

Mi occorre un piano. Mi occorre rivedere le mie sponde e decidere quali palle ho intenzione di lanciargli contro nel prossimo anno.
Mi occorre sfrondare i se e i ma, lasciare molte più affermazioni. Io sono, io faccio.
E che chi non è d’accordo si sieda da un lato.
Come sempre la soluzione mi viene da chi non sa nulla di tutte queste questioni. O forse sì.
Ieri rimproveravo mio figlio per aver inviato un messaggio (vuoto in verità) al numero di un’amico, che potrei ragionevolmente considerare ex-amico. Tra tutti i numeri proprio quello, a colpire dove i nervi sono scoperti, chi ci ha messo da parte dopo vent’anni perchè non conformi ad un canone di famiglia serenamente borghese, perchè mio figlio irritava i suoi angeli che poi magari tali non erano.
E mio figlio mi dice “Ma a te importa di Mr X?”. Pausa. Ecco tutto l’essenziale.
E la risposta è no, non mi importa niente di un adulto rigido e intollerante.

A me importa di un bambino che ha rivestito tutte le mie sponde e tutti i miei confini rendendoli magici, creando rimbalzi impensabili e imprevisti.
Accuso spesso la mia maternità di avermi ingarbugliato i fili di un’esistenza lineare e sensata ma - a pensarci bene - io sarei stata come Mr X, rigida, intollerante, giudicante e dannatamente spaventata dalle incertezze.
E invece eccomi diversa, stanca morta e con l’anima piena di cerotti. Ma meravigliosamente diversa da quello che avrei immaginato.

E così il piano 2012-2013 si è formato. Da oggi l’unica domanda che regolerà le mie scelte – quando un bivio creerò o mi si presenterà – sarà solo “Ma a me importa?”.
E luce fu.


P.S. L'ossessione per i bilanci mi prende due volte l'anno, il giorno del mio compleanno e a Natale ... indovinate quale giorno e' oggi? :)


53 commenti:

  1. Passa un anno felice. E mi importa sul serio che accada. Auguri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie davvero, faro' del mio meglio molto più che in passato.

      Elimina
  2. Marzia cara, come prima cosa augurissimi con tutto il cuore da una collega (stessa età, dieta e vattelapesca. Lo sai, visto che sei appena passata da me).
    Secondo: ma quanto è strepitoso questo post? Quanto, eh? Al di là dei contenuti, splendidi, è scritto bene. E quel "bene" include tutto: sintassi, originalità, riflessione, metafore non scontate.
    E' forte, intenso, poetico, permeato di una contagiosa voglia di ricominciare. Ricominciare, già. L'ho scritto proprio io ieri. L'ho scritto, ma non bene così come hai fatto tu.
    E' illuminante questo post, proprio come dici nella chiusa.
    Leggendoti, ho iniziato bene la mia giornata.
    E luce fu. Evviva noi. Goditi questa giornata e tutte quelle a venire.
    Baci, abbracci, lodi e squisitezze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo e' un vero regalo! Io adoro come scrivi, il tuo umorismo che rende affascinanti anche temi difficili. I miei post nascono da pensieri improvvisi e li butto giù a caldo quindi temo sempre di essere contorta, se invece le frasi appaiono sensate ... allora sono proprio felice!

      Elimina
  3. Cara Marzia,
    innanzitutto auguri di cuore e cerca di giderti questa giornata con le persone che ami di piu'....niente bilanci...niente pensieri...la cosa migliore è vivere questa giornata e pensare a te stessa e a come scrivi tu "a quello che a te importa!!"
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stata una bella giornata, il miglior compleanno degli ultimi anni. L'ho proprio dedicata a me ... buon inizio dunque!

      Elimina
  4. Tanti auguri cara! Mi prendi sempre parecchio con i tuoi post. Mi arrivi dritta al cuore. Per la storia del sms, qualche tempo fa mi è capitata la stessa cosa. Non ti dico l'incazzatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, tu mi rallegri tutti i giorni io non tanto ma potrei migliorare ;)

      Elimina
    2. Passa che ti ho assegnato un premio!!!!

      Elimina
  5. Tanti auguri, per questo giorno di bilanci che accetta i cerotti... mi lascio illuminare anch'io dalle tue riflessioni, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cerotti continueranno a servire, conto solo di diradarli nel tempo. Grazie per gli auguri!

      Elimina
  6. E quindi auguri...ci si risente per Natale con i bilanci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prometto di tenere i bilanci per me a Natale! Per un anno mi asterrò ...

      Elimina
  7. Anzitutto Auguri!!!... e mi raccomando tieni duro sul "A me importa?" ... tante volte dirai di sì (lo spero) e sarà per quello che conta veramente, ma spero che tu sappia dirti anche molti no. Fregatene dei giudizi, di tante rigidità che ci attanagliano o circondano che tentano di imporre mondi perfetti che non esistono e che sono talmente noiosi da riabilitare tutte le imperfezioni che, per fortuna esistono. Marzia, Renditi simpatica a stessa e vedrai che i bilanci saranno, nonostante i cerotti o le stanchezze, molto più sereni. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dire che io mi trovavo davvero simpatica! Ma le cose corrono veloci, ho di nuovo pensieri positivi e potenti, insomma leggo tante storie di genitori affaticati ma sereni, come voi, e procedo ...

      Elimina
  8. Dunque: oggi non è la vigilia di Natale, quindi... E' il tuo compleanno! Auguri!
    Continuo a pensare che tuo figlio sia fantastico. Spero di incontrarvi un giorno.
    Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio figlio e' fantasticamente rompiscatole!! Di persona siamo ancora più strambi ma superato il primo impatto non siamo male, quando vuoi :)

      Elimina
    2. ahaha...beh, in quanto a stramberia...birds of a feather flock together, come si dice in Anglosaxilandia! Magari prima o poi organizzeremo una visita al museo egizio. Forse una merenda di conoscenza riusciamo a farla...! (se non ho capito niente della città in cui vivi, dammi pure della somara!! Mal che vada cambio museo...!!!)
      Un abbraccio,
      Monica

      Elimina
    3. La città è giusta, certo. Il museo è molto carino e vicino c'è una gelateria buonissima ... in caso di merenda!

      Elimina
  9. Buon compleanno, con tutto il cuore!
    Tuo figlio è saggio, credo di avertelo già scritto, ma lo penso davvero. Forse per questo è difficile da comprendere per chi saggio non è, nonostante l'età adulta.
    Ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Lo so che e' un vecchio saggio rinchiuso in un corpo nano e ribelle, solo che la saggezza dura 2 minuti e la ribellione tutto il resto, che fatica!

      Elimina
  10. ci sono due cose che mi hanno sempre aiutata a fare i miei bilanci e decidere se vale veramente la pena di arrabbiarsi, litigare e strpitare. La prima e' esttamente la domanda che ti fai tu:"ma a me importa?"
    L'altra e' simile ma mi auta ancor di piu' a mettere in prospettiva:" ma fra un anno mi importera'?"
    Come dire, forse oggi brucia ed importa, ma il vero impatto sulla mia vita svanira' e non lascera' tracce....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' una prospettiva molto utile, poche cose restano a distanza di tempo. Proverò ad aggiungere questa seconda dimensione alle mie domande, grazie.

      Elimina
  11. Prima di tutto: AUGURI! In bocca al lupo per il "buon proposito" del prossimo anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, soprattutto per i buoni propositi!

      Elimina
  12. Tanti auguri, e questo sentirsi meravigliosamente diversa è fantastico!
    Quando leggo i tuoi post mi immagino seduta accanto a te, chissà perchè ogni volta che li leggo l'immagine che mi viene in mente è questa! E tuoi figlio sa andare dritto al punto, è proprio uno tosto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace l'idea di stare sedute come su una panchina a raccontarci storie, e' un po' il senso di tutto questo. Grazie!

      Elimina
  13. ...compi gli anni lo stesso giorno di Paparotto Gigiotto... ciò indica che potresti avere una bella testa dura... ciò signbifica che se hai scelto un percorso potrebbe davvero darti la strada giusta ad ogni bivio che incontrerai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora spero tu abbia ragione! Io non avevo la testa molto dura ma gli ultimi anni hanno cambiato tante cose, quindi chissà ...

      Elimina
  14. Happy Birthday toooo youuuuuu
    Happy Birthday toooo youuuuuu
    Happy Birthday dear Morsiaaaaaa (il tuo nome in scozzese)
    Happy Birthday toooo youuuuuu!!!!!!!
    con affetto
    Scake

    RispondiElimina
  15. Arrivo in ritardo, augurissimi!!!
    Ho letto questo post tutto d'un fiato perché molto simile a come sono io: e mi chiedo. Non è che si è così perché spesso si pensa prima agli altri che a noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti gli auguri mi servono più oggi vista la giornataccia, grazie!
      E credo sia proprio quello uno dei problemi, mettere se stessi dietro a tutto il resto. La pubblicità 'perché io valgo' non e' per nulla banale, vero?

      Elimina
    2. Per le tipe come noi direi proprio di no ;-)

      Elimina
  16. Tanti auguri anche da parte mia!!!!!!!
    Brava, la filosofia del "ma chissenefrega", come la chiamo io, alla fine paga vedrai.
    Hai proprio un maestro d'eccezione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo due giorni già vacillo nell'applicazione ma vedremo, mi sono data un anno di allenamento :)

      Elimina
  17. Auguri Marzia!
    Perché sia il primo giorno di un nuovo inizio :)

    RispondiElimina
  18. Tanti auguri anche da parte mia! E sì, bisogna tenerlo a mente che non deve importarci di Mr X.
    Io tendo a dimenticarlo spesso, ad aspettare la palla di rimbalzo per avere conferma del ruolo e del sentimento.
    Grazie per avermi ricordato la lezione ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io scrivo proprio per non dimenticare i buoni propositi, approfitto dei momenti di saggezza figliesca :)

      Elimina
  19. Tanti auguri! Sono nuova, ma ti leggevo da un po' dopo averti trovata da Margherita. Aggancio avvenuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta! Anch'io passo a leggere da te ma non mi ero ancora presentata, rimedierò.

      Elimina
  20. Auguri Marzia! Ho letto oggi, sono stata un po' in vacanza con il piccolo.
    Alex punta dritto all'obiettivo, fantastico cucciolo di uomo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, per fortuna anche le nostre vacanze si avvicinano!

      Elimina
  21. auguri.
    poco fa ho letto questo:

    "Un figlio rende l’amore più forte,
    le giornate più brevi, le notti più lunghe,
    la casa più allegra, il passato più lontano
    e il futuro più degno di essere vissuto".

    può andar bene come regalo "virtuale"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certamente parole molto belle, al momento stiamo ancora lavorando sulla casa "più allegra" ma non dispero. Grazie del pensiero.

      Elimina
  22. Ti incontro oggi per la prima volta.
    Simpatia ed empatia immediate.
    E anche invidia perchè da me non passa quasi nessuno (questo è il mio lato infantile e persecutorio irrisolto!).
    Forse non parlo abbastanza del "dentro" e mi aspetto che le radici si intravedano dalla superficie.
    Intanto auguri. Auguri a te che veleggi con le tue parole .. efficaci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta, hai un nickname che qui sta proprio bene! Io scrivo praticamente solo del mio "dentro" parecchio complicato, scrivendo cerco una via e ho avuto la fortuna di incrociare tante persone speciali che sopportano i miei sfoghi e mi offrono spunti per recuperare una serenità più duratura.
      Verrò a dare un'occhiata alle tue radici ...

      Elimina
  23. Marzia, volevo ribadire il mio abbraccio! Se puoi, stai serena! Io non sempre ci riesco. Ciao!

    RispondiElimina
  24. Ma dai! 24 luglio, proprio come me...da ieri sto leggendo tutti i tuoi post e ammirando il tuo approccio di accettazione. Ti ringrazio molto!!! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, benvenuta! Il 24 luglio è proprio una bella data :)
      Comunque se hai suggerimenti sull'accettazione, non esitare che qui il viaggio è ancora molto lungo...

      Elimina

Scrivere è bello ma leggere è anche meglio. Grazie per il tuo commento ...