martedì 17 aprile 2012

Cose Belle



Oggi vorrei provare a rispondere – col mio solito ritardo - ad un invito che molto carinamente mi e' stato fatto da Ci'. Fare una classifica dei propri piaceri della vita parrebbe una cosa semplice ma alla fine resta sempre indietro qualcosa, oppure si finisce per dire troppo.
In questo caso ho deciso di concentrarmi solo su di me come persona, come donna, lasciando momentaneamente da parte la famiglia. E’ ovvio che molti dei momenti belli della mia vita riguardano i due uomini che la popolano ma ora vorrei uno spazio solo per me.

Questa è la top ten di ciò che mi rasserena fare:
1) Scegliere le parole: mi piace studiarle, prenderle, unirle, plasmarle per farle assomigliare a ciò che provo io o il protagonista dei miei racconti. Le parole sono forma ma anche sostanza e io le adoro.

2) Leggere le parole: aprire per la prima volta un libro è un’emozione, talvolta alla terza pagina capisci che non lo finirai mai, talvolta dopo poche righe ti ruba il cuore e te lo ritrovi in mano continuamente con la smania e il sottile dispiacere di arrivare all’ultima pagina.

3) Cambiare: rifuggo la routine che pure si ostina ad inseguirmi ogni giorno. A volte cambio anche solo la strada che mi porta al lavoro, il cambiamento mi tiene viva. E non ho problemi neppure a cambiare opinione, la coerenza è una virtù spesso sopravvalutata ...

4) Chiacchierare del nulla: poichè per natura tenderei a prendermi un pò troppo sul serio, compenso provando un piacere infinito a chiacchierare di amenità con le amichette che a sprazzi riesco a frequentare, anche solo telefonicamente. La vittima preferita è la Patty, collega e amica che sopporta da anni i miei  bla bla bla.

5) Entrare nella mia casa vuota: prima della maternità era una situazione praticamente quotidiana e mi serviva a ricaricare le batterie. E poi fu il caos ... adesso quando moooolto raramente mi accade di stare a casa da sola organizzo una festa privata (con me unica invitata!), giro qua e là, parlo da sola, accendo la radio, mi guardo allo specchio senza fretta.

6) Nascondermi nella mia casa immaginaria: durante il corso pre-parto ci avevano consigliato di crearci una situazione ideale e felice a cui pensare nei momenti più “difficili” che avremmo dovuto affrontare. Io mi ero creata una magnifica casetta montana, camera da letto con vetrata enorme su vista mozzafiato. Negli anni ho mantenuto questa fantasia, ho arredato le stanze e coltivato il giardino. Un lavoraccio! Ma è venuta proprio bene.

7) Guardare fuori dalla finestra: possibilmente con una bevanda calda tra le mani, il mondo scorre e io me ne sto a rubarne stralci annullando per un attimo il flusso dei miei pensieri.

8) Guidare da sola: io mi parlo molto, per fortuna tendo ad essere logorroica solo con me stessa e in auto, con musica di sottofondo e fingendo una lunga conversazione telefonica, funziona benissimo. Spesso non mi piacciono le risposte che mi do, ma questa è un’altra storia.

9) Ascoltare “Wouldn’t it be good” di Nik Kershaw: non so se sono io ad aver scelto questa canzone o lei ad aver scelto me, so solo che appare misteriosamente in ogni momento importante della mia vita. Ho ricordi bellissimi e terribili legati a queste note, per questo a me care.

10) Mangiare schifezze spalmata sul divano guardando una vecchia puntata de “La Signora in giallo”: non credo che questo possa essere ulteriormente commentato ...


A questo punto bisognerebbe passare il testimone ma non sono molto brava in queste cose quindi semplicemente ringrazio chi ha avuto il coraggio di leggere fino qui. 


P.S.
Digressione ironica rispetto al punto 1) della mia lista.
Ieri sera abbiamo visto Titanic, figlio incluso. Lui non vuole mai vedere film perchè si agita, ma la storia vera di questa nave l’ha molto affacinato e così non si è mosso dal divano. Alla fine abbiamo un pò scherzato e sdrammatizzato così da smorzare la tensione del finale, gli ho consigliato di pensare al Titanic al momento del varo, bellissimo ed elegante.
E lui “Ok, mamma, allora lo immagino integro”.
Tutto figlio di mamma sua!

35 commenti:

  1. 1. e 2. piacciono molto anche a me.
    Molto bella l'idea della 6.

    Mi piace questa lista intima e delicata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti il tuo 1 piace molto anche a me ... :)

      Elimina
  2. il punto 1 è cruciale, davvero. ed è una cosa che ti viene proprio bene!
    mi colpisce anche il punto 9!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo te in verità mi viene una gran voglia di plasmare cose, di oggetti veri pieni di fascino. Mi sto organizzando ...

      Elimina
  3. Wouldn't it be good è una canzone che amo profondamente. E credo che siamo giusto io e te a ricordarla ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio una canzone speciale, mi fa piacere non essere l'unica ad amarla!

      Elimina
  4. Mi sei sempre più simpatica. Il punto 10 mi fa tanto ridere..e sentire meno scema!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrei voluto metterlo diciamo al punto 3 ... poi ho pensato fosse esagerato! Mi riporta ai tempi della scuola e mi coccola tanto.

      Elimina
  5. Mi piaci moltissimo, posso dirtelo? :)
    Quella della casetta in cui rifugiarsi nei momenti difficili andrebbe insegnata a scuola, non solo ai corsi preparto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la casetta immaginaria e' servita molto di più dopo il parto!! E' una forma semplice di meditazione ma su di me ha un effetto calmante incredibile.

      Elimina
  6. Anche io la ricordo ed è molto bella!!!
    Monica
    p.s. una lista delicata...come te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora scopro che il povero Nik ha un fan club sommerso! E' bello condividere per questo, vero?

      Elimina
  7. Il punto sei è geniale!
    Vado a prender calce e struzzo e inizio a costruire anch'io ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, costruisci, vedrai che pace! Con lo struzzo poi verra' perfetta la tua casetta :)

      Elimina
  8. La 5 e la 6 mi piacciono un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potremmo costruire un sacco di casette bellissime e poi scambiarcele, vivere per un attimo i sogni di un altro ... bello ...

      Elimina
  9. guardo spesso dalla finestra anche io :)
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La finestra e' la mia cuccia, mi ci sento al sicuro .,,

      Elimina
  10. Anche io scriverò un post su invito di Cì, con ritardissimo!
    Mi è piaciuto leggere di te, delle tue cose belle, capire un pò come sei, Marzia. E sei una donna originale e interessante, con tanto da dire e da dare.
    Un bacione e a presto!

    PS: la digressione ironica al punto 1) è troppo bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora leggerò anche i tuoi punti con molto interesse, che poi è bello condividere un pò di pensieri sparsi pieni di vita vera, e sorriderci su.

      Elimina
    2. Ecco qui il mio link se ti va di leggere le mie 10 cose belle:
      http://caralilli.myblog.it/archive/2012/04/21/le-10-cose-che-amo-fare.html
      Ciao e buona domenica!!

      Elimina
  11. Capito qui, come promesso, dopo mesi dalla nascita del tuo blog, sono una delle poche, o forse l'unica, a non avere un blog tutto suo, ci sto pensando ma per vari motivi sono ancora alla fase "precedente" del mio percorso personale. Però ho un grande vantaggio, e cioè che prima del tuo blog ho conosciuto te, di persona. E' un gran privilegio conoscerti, e anche leggerti. In queste pagine non ho trovato sorprese, forse tante curiosità, ma da sempre avevo capito che sei una donna speciale, i tuoi racconti non fanno altro che confermarlo. Approfitto (anche se non proprio in tema con il post) per dirti che sono orgogliosa di aver fatto un pochino parte del tuo percorso, e sono estremamente felice di sapere che nella bilancia dei tuoi alti e bassi, questi ultimi pesano sempre meno.
    Per quanto riguarda la lista delle cose belle, mi ritrovo in pieno nei punti 2, 5 e 7, e vorrei condividere con te il punto 4, asssssolutamente!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri percorsi si assomigliano, e averne percorso un pezzo insieme è stato importante e prezioso. Avere vicino qualcuno che ascolta e non giudica per me è stata una boccata d'aria fresca. Quindi per il punto 4 io ci sono sempre!

      Elimina
  12. Ho letto credo più di due volte il post. Mi ritrovo in tutti i punti (tranne il 6: io visualizzavo e lo faccio ancora una spettacolare spiaggia con mare trasparente mentre lentamente mi immergo).
    E' stato una scoperta il tuo blog e ogni giorno lo è ancora di più. E' positivo per me entrare qui e arricchirmi sempre un po', scoprire di non essere l'unica a pormi certe significative domande e cercare soluzioni ai problemi quotidiani con le figlie.
    E' come nella vita. Qui si trovano anime affini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso dire le stesse cose dei tuoi post, riflessioni e arricchimento. Anime affini, hai ragione qui ce ne sono molte, sono molto fortunata.

      Elimina
  13. Eccomi! In realtà ti ho letta subito ma con l'ipod (solo la notte dal letto ho la pace e il tempo per leggere con calma) e io odio scrivere col tastierino...ora son di fretta che fa quasi uguale ma sono in ritardo su tutto! :)

    La tua lista è bellissima! :)
    Il punto 6 è meraviglioso e geniale. Dopo averlo letto ho deciso che avrei costruito anche io la mia casa rifugio però accidenti sono indietrissimo coi lavori ;)

    Grazie per aver colto l'invito e er questi pensieri condivisi, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice di averti proposto un'attività piacevole, io da te ne trovo sempre tante tante ...

      Elimina
    2. e io qui da te :)
      faccio progressi, ad oggi l'ho almeno immaginata (la casa rifugio)

      Elimina
  14. Ciao Marzia, ho scoperto ora il tuo blog dal blog della mia mamma e lo trovo davvero molto interessante! Ti seguirò senza dubbio! Mi farebbe molto piacere se passassi a trovarmi. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. Sono già passata e, come per la tua mamma, sono molto ammirata dalla vostra scelta di vita. Vi seguirò certamente, mio figlio poi vorrebbe partire domani per Orlando! A presto!

    RispondiElimina
  16. ...non mi sento affatto una vittima!! Sono una privilegiata! E' bello viverti! Grazie!

    RispondiElimina
  17. Mi piace tutto quello che hai postato soprattutto la sincerita' con cui l'hai fatto. Mi ritrovo in moltissime cose soprattutto nelle PAROLE e la casetta l'ho costruita anch'io durante una seduta di psicoterapia: l'arredo era montano con tanto di caminetto, legno ovunque, divano-cuccia, pelle di mucca a terra, giro panca e libreria a tutta parete ma... l'esterno un giardino mediterraneo pieno di fiori sgargianti, agrumeto, uliveto e muretto a secco!
    Scake

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la tua casetta! Mia hai fatto venire voglia di rivedere un pò il mio giardino, troppo classico ...

      Elimina

Scrivere è bello ma leggere è anche meglio. Grazie per il tuo commento ...